VIA SILVESTRI, 1 - TELEFONO 035/981233

RESPONSABILE DI PLESSO: VERDELLI MATTEO

CODICE MECCANOGRAFICO SCUOLA: BGMM87802Q

La scuola secondaria di primo grado conclude il primo ciclo di istruzione e ricopre un triennio fondamentale per lo sviluppo e la maturazione dell'identità degli alunni, ponendo le basi per l'acquisizione delle competenze indispensabili per continuare ad apprendere nel sistema superiore e lungo l'intero arco della vita.

La finalità del primo ciclo è l'acqui­sizione delle conoscenze e delle abilità fondamentali per sviluppare le competenze culturali di base, secondo un progetto formativo che mira a portare gli alunni a:

- Sapere: cioè all'acquisizione di conoscenze (nuclei concettuali fondamentali, strutture delle discipline).

- Saper fare: cioè alla formazione di capacità (capacità cognitive, affettive, sociali, linguistiche, estetiche, etc.).

- Saper essere: cioè alla formazione di atteggiamenti (interessi, motivazioni, propensioni, disponibilità).

Le finalità educative proprie della secondaria di primo grado consistono nella promozione della formazione dell'uomo e del cittadino; nel favorire, mediante l'acquisizione di conoscenze fondamentali specifiche, la conquista di capacità logiche, scientifiche, operative e delle corrispondenti abilità; nello stimolare la progressiva maturazione della coscienza di sé e del proprio rapporto con il mondo esterno e l'acquisizione di un'immagine sempre più chiara ed approfondita della realtà sociale; nell'orientare gli allievi nell'operare scelte consapevoli per l'immediato e per il futuro, nello sviluppo di un progetto di vita personale.

Per raggiungere questi obiettivi la scuola secondaria propone un'offerta formativa ricca e varia, in cui trovano ampio spazio le attività laboratoriali (musica, arte, tecnologia, educazione fisica) e molteplici progetti che mirano allo sviluppo delle competenze relazionali e sociali e all'arricchimento del bagaglio culturale e esperienziale.

Le attività sono organizzate in un percorso formativo unitario fondato sulla continuità e su di un curricolo verticale, che stabilisce obiettivi e traguardi comuni e graduati. Particolare attenzione è posta nello sviluppo delle competenze informatiche, della lingua inglese, nelle aree linguistica e logico-matematica-scientifica e nello sviluppo delle discipline espressive (arte e musica). L'attenzione all'educazione alla cittadinanza e alla legalità si concretizza nei molteplici progetti legati all'educazione alle relazioni e all'affettività, alla prevenzione dei comportamenti dipendenti, del bullismo e del cyberbullismo, alla pace e alla convivenza civile. Una spazio importante è legato all'intercultura e alle buone pratiche inclusive che caratterizzano l'identità della scuola.

La seconda lingua comunitaria insegnata è il francese.   

Le attività pomeridiane offrono un importante supporto per il recupero e il potenziamento delle abilità linguistiche e logico-matematiche; percorsi di approfondimento della lingua inglese e latino; attività artistiche, musicali (con l'orchestra e il coro di istituto e la scuola di musica) e sportive, che si affiancano alle attività di orientamento e che preparano i nostri studenti alle scuole superiori. 

GLI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO

La scuola secondaria è organizzata per ambienti di apprendimento: le classi tradizionali hanno lasciato posto ad aule dedicate alle diverse per discipline (aule di lettere, di matematica e scienze, di lingue straniere, etc.), personalizzate sulla base delle esigenze dettate da ciascuna materia. Sul modello dei college anglosassoni e francesi, gli alunni si muovono nel corso della mattinata per raggiungere i diversi ambienti dove svolgeranno la specifica lezione. Le tradizionali aule diventano così veri "ambienti di apprendimento" che stimolano attività didattiche flessibili con modalità laboratoriali e innovative, supportate dall'impiego delle nuove tecnologie per la didattica.

Tra i diversi ambienti di apprendimento presenti nella scuola, si segnalano l'aula all'aperto e il grande orto didattico inclusivo, per lo svolgimento di attività di educazione ambientale, scientifiche e lo sviluppo della dimensione relazionale e del benessere scolastico.

 


LA SCUOLA VISTA DAI RAGAZZI

 

LA GIORNATA SCOLASTICA

Il plesso della secondaria di Sovere ha un'organizzazione oraria basata sulle 30 ore in orario antimeridiano, con il seguente orario:

  • Mattino ore 7,55 - 12,55

 

Materie curricolari

ore

Corsi facoltativi (in orario pomeridiano)

Italiano

5

CLASSI PRIME E SECONDE

  • Recupero e potenziamento linguistico e logico-matematico
  • Corsi di conversazione con madrelingua inglese

Inglese

3

Storia

2

Geografia

2

CLASSI TERZE

  • Latino
  • Potenziamento lingua inglese propedeutica alle certificazioni internazionali (classi terze)

Seconda lingua comunitaria: francese

2

Matematica

4

PER TUTTI

  • Orchestra e coro inclusivi
  • Gruppo sportivo
  • Lezioni di strumento musicale
  • Attività creative e piccoli atelier

Scienze

2

Tecnologia

2

Musica

2

 

 

Arte e Immagine

2

Scienze Motorie e Sportive

2

Approfondimento in Materie Letterarie

1

Religione Cattolica o Attività Alternativa

1

 

I PROGETTI

Alle attività che si svolgono nel corso dell'anno negli ambienti attrezzati della scuola, ogni anno si affianca un piano di arricchimento dell'Offerta Formativa approvato dal Collegio Docenti e finanziato dal Diritto allo Studio, dal Fondo di Istituto e dal Comitato Genitori.

Le attività proposte, realizzate in collaborazioni con gli enti e le associazioni del territorio, mirano allo sviluppo delle competenze relazionali e sociali e all'arricchimento del bagaglio culturale e esperienziale attraverso:

- laboratori sportivi

- esperienze artistiche, musicali e teatrali

- attività di invito alla lettura

- percorsi di conoscenza del territorio

- attività di educazione alimentare, ambientale, di cittadinanza, affettiva, stradale e di sicurezza

- prevenzione alle dipendenze e alle devianze, bullismo e cyberbullismo

Tra i tanti progetti che la scuola realizza grazie al sostegno delle amministrazioni comunali si segnalano il progetto madrelingua inglese (che si svolge in verticale dalla scuola dell'Infanzia fino al termine della secondaria) e lo sportello di consulenza psicopedagogica, che offre un supporto specialistico alle famiglie, ai ragazzi e ai docenti, anche nell'individuazione precoce dei disturbi di apprendimento e dei bisogni educativi speciali. 

 Per conoscere i progetti previsti per l'anno scolastico in corso, consulta la sezione "Offerta formativa" in Home Page. 

 

 E' POSSIBILE SEGUIRE LE ATTIVITA' E I PROGETTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SCORRENDO LA SEZIONE ARTICOLI A FONDO PAGINA

 

LA VALUTAZIONE

Ogni alunno ha diritto ad una valutazione trasparente e tempestiva. La valutazione ha per oggetto il processo di apprendimento, il comportamento e il rendimento scolastico complessivo degli alunni. La valutazione concorre, con la sua finalità formativa e attraverso l'individuazione delle potenzialità e delle carenze di ciascun alunno, ai processi di autovalutazione degli alunni medesimi, al miglioramento dei livelli di conoscenza e al successo formativo.

Le verifiche intermedie e le valutazioni periodiche e finali sul rendimento scolastico devono essere coerenti con gli obiettivi di apprendimento previsti dal piano dell'offerta formativa.

Nella scuola secondaria di primo grado la valutazione viene espressa con voto numerico espresso in decimi (DPR 122/2009). La valutazione dell'insegnamento della religione cattolica viene invece espressa con giudizio sintetico; i docenti incaricati delle attività alternative all'insegnamento della religione cattolica, forniscono preventivamente ai docenti della classe elementi conoscitivi sull'interesse manifestato e il profitto raggiunto da ciascun alunno.

I docenti di sostegno, contitolari della classe, partecipano alla valutazione di tutti gli alunni.

L'ammissione o la non ammissione alla classe successiva, in sede di scrutinio conclusivo dell'anno scolastico (presieduto dal dirigente scolastico o da un suo delegato), è deliberata secondo le disposizioni di legge. Nel caso in cui l'ammissione alla classe successiva sia comunque deliberata in presenza di carenze relativamente al raggiungimento degli obiettivi di apprendimento, la scuola provvede ad inserire una specifica nota al riguardo nel documento individuale di valutazione ed a trasmettere quest'ultimo alla famiglia dell'alunno.

La valutazione del comportamento degli alunni, è espressa nella scuola secondaria di primo grado, con voto numerico espresso collegialmente in decimi e illustrato con specifica nota.

 

DALLE VERIFICHE ALLA VALUTAZIONE

Il sistema di valutazione adottato dalla scuola secondaria mette in relazione ciascun voto numerico con un giudizio sintetico (frutto di osservazioni sistematiche dei progressi dell'alunno) e con le percentuali di raggiungimento degli obiettivi didattici prefissati, secondo lo schema riportato in tabella:

 

OBIETTIVI

PROGRESSI

VALUTAZIONE

OSSERVAZIONI SISTEMATICHE

 NEI RISULTATI

 NELLE ABILITA'

 GIUDIZIO

 %

 VOTO

Tutte positive rispetto ai criteri scelti

Miglioramenti notevoli

Validi progressi nel comunicare, conoscere, storicizzare, operare

Pieno e completo raggiungimento degli obiettivi (Ottimo)

98% -100%

10

95% - 97%

In maggioranza positive rispetto ai criteri scelti

Miglioramenti evidenti

Positivi progressi nel comunicare, conoscere, operare (risolvere problemi, utilizzare un metodo

Complessivo raggiungimento degli obiettivi (Distinto)

90% - 94%

9

85% - 89%

Mediamente positive rispetto ai criteri scelti

Miglioramenti tendenziali

Chiari progressi nel comunicare, conoscere, operare (progettare rispetto alle consegne)

Apprezzabile raggiungimento degli obiettivi (Buono)

80% - 84%

8

75% - 79%

70% - 74%

7

Alterne rispetto ai criteri scelti

Discreti miglioramenti

Alcuni progressi nel comunicare, conoscere, operare (progettare rispetto alle consegne)

Raggiungimento degli obiettivi essenziali (Più che sufficiente, sufficiente, quasi sufficiente)

65% - 69%

Lievi miglioramenti

60% - 64%

6

Parziali miglioramenti

55% - 59%

Generalmente non positive rispetto ai criteri scelti

Andamento alterno nei risultati con progressi ancora non adeguati

Pochi avanzamenti nel comunicare, conoscere, operare

Raggiungimento parziale e inadeguato degli obiettivi (Non sufficiente)

50% - 54%

5

45% - 49%

Negative rispetto ai criteri scelti

Peggioramento nei risultati, molto sotto la soglia di accettabilità

Nessun progresso nel comunicare, conoscere, operare

Mancato raggiungimento degli obiettivi (Gravemente insufficiente)

31% - 44%

4

0% - 30%

 

 

ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DELL'ISTRUZIONE

L'ammissione all'esame di Stato è disposta, previo accertamento della frequenza ai fini della validità dell'anno scolastico, nei confronti dell'alunno che ha conseguito una votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina e un voto di comportamento non inferiore a sei decimi. Il giudizio di idoneità è espresso dal consiglio di classe in decimi, considerando il percorso scolastico compiuto dall'allievo nella scuola secondaria di primo grado.

Alla valutazione conclusiva dell'esame concorre l'esito della prova scritta nazionale INVALSI: i testi della prova sono scelti dal Ministro tra quelli predisposti annualmente dall'Istituto nazionale per la valutazione del sistema di istruzione (INVALSI).

All'esito dell'esame di Stato concorrono gli esiti delle prove scritte e orali, compreso il giudizio di idoneità. Il voto finale è costituito dalla media dei voti in decimi ottenuti nelle singole prove e nel giudizio di idoneità arrotondata all'unità superiore per frazione pari o superiore a 0,5.

Ai candidati che conseguono il punteggio di dieci decimi può essere assegnata la lode da parte della commissione esaminatrice con decisione assunta all'unanimità.

Gli esiti finali degli esami sono resi pubblici mediante affissione all'albo della scuola.

 

STRUTTURE

La scuola secondaria di Sovere è organizzata in 15 ambienti di apprendimento attrezzati con Lavagne Multimediali (LIM), a cui si aggiungono aule e spazi per attività collaborative e cooperative e di sostegno, una grande palestra, gli spazi espositivi e due grandi cortili attrezzati.

SERVIZI

Trasporto scolastico: predisposto dal Comune e appaltato a ditta esterna (servizio a pagamento).

Attività pomeridiane facoltative

CATEGORIA

NEWS

  1. Al via la settimana dell′intercultura a Pianico

ARTICOLI

Archeologi in classe: un laboratorio speciale a Pianico

 

Leggi tutto...

Aggiornato il 10/01/2017

Pubblicato da Giacometti Francesca

Pianico e le storie con le gambe lunghe

 

Leggi tutto...

Aggiornato il 10/01/2017

Pubblicato da Ciabatti Raffaella

L'atrio della scuola, che può sembrarti grande, ti assicuro risulta molto piccolo quando alla primaria di Pianico si mette a bollire qualche cosa di nuovo in pentola ….

Leggi tutto...

Aggiornato il 25/08/2016

Pubblicato da

La scuola dell'Infanzia conclude l'anno con uno spettacolo molto particolare...

Leggi tutto...

Aggiornato il 25/08/2016

Pubblicato da

PAGINE

  1. INTERCULTURA

Summer Camp

Visualizza l'annuncio nel sito